Voci

Bruno e Leopardi, dal Vesuvio all’infinito

iordano Bruno e Giacomo Leopardi, un accostamento azzardato, ma forse non tanto se ci muoviamo nell’orbita (è il caso di dire) della nozione di infinito (comunque lo si voglia intendere) e dell’incontro tra poesia, filosofia e scienza.